Palermo: Chiesa di Villagrazia - mondoidee.com

mondoidee.com
Copyright © 2006 - 2017
Vai ai contenuti

Menu principale:

Palermo: Chiesa di Villagrazia

La chiesa ed attuale convento risale a dopo il 1471 e fu costruita vicino ai ruderi del vecchio convento la cui storia ha inizio nel 1140 quando San Bernardo da Chiaravalle porta in Sicilia l'ordine dei Cistercensi, essa sorge in via Villagrazia che a quei tempi era una borgata a tre chilometri della città mentre oggi visto l'ampliamento della stessa è diventato quasi un rione della sopracitata città.
Tutto il complesso è costruito alle falde del monte Orecchiuta e vicino alla fonte di una limpida acqua dal nome di Ambleri, intitolato a Santa Maria della Grazia poiché vi è una sacra immagine famosa per le Grazie concesse e da qui ne deriva il nome della borgata  che ha nominato il vecchio Monastero come Grazia vecchia ed il nuovo come Grazia nuova che poi fu semplicemente chiamata Vllagrazia, poi attorno al monastero si sviluppò l'abitacolo fino a congiungersi con la città che come detto sopra nel frattempo andava ampliandosi
Nel 1542 sia l'orto che il giardino che erano addossati alla chiesa vennero arricchiti con fonti di acqua freschissima e fu preso come un posto di ritiro spirituale per i frati e non sono pochi quelli che vi morirono con fama di santità e man mano che passava il tempo diveniva luogo di ritrovo per i palermitani tanto che nel 1595 fu ampliato il numero dei cappellani che erano al servizio della chiesa ed anche per dire le sante messe e concesso ai frati Minori dell'Osservanza ma poi anche questo convento fu abbandonato per l'aria cattiva e malsana che vi si respirava e ne costruirono uno in un luogo più salutare, la costruzione di questa nuova chiesa iniziò nel 1767 e durò per ben 40 anni ed alla fine la nuova chiesa venne sempre dedicata alla Madonna delle Grazie, i Frati Minori vi ritornarono nel 1910 e nel 1944 la chiesa divenne Parrocchia ed oggi fa da Filiale alla Cattedrale di Palermo.
Tutto il complesso sorge su una parte sopraelevata rispetto alla strada e vi si accede da una scalinata sulla quale vi è uno spiazzale dove vi è la facciata principale della chiesa che presenta uno stile semplice ed a due ordini con alla destra la torre campanaria di forma quadrata e con all'interno quattro campane, sul muro di sinistra della facciata principale vi è una stampa della Madonna che dovrebbe essere proprio quella miracolosa.
L'interno della chiesa è molto semplice ad una navata con un altare in legno ed un pannello in bronzo e l'immagine della Madonna delle Grazie dietro ad esso, al centro, all'interno della stessa delle colonne e delle cappelle, appena entrati nella chiesa, sulla destra vi è la cappella della Madonna delle Grazie, risalente al 1865 ed in una nicchia al centro sopra l'altare vi è la statua della Madonna.
Torna ai contenuti | Torna al menu