Palermo: Chiesa di San Francesco di Paola - mondoidee.com

mondoidee.com
Copyright © 2006 - 2017
Vai ai contenuti

Menu principale:

Palermo: Chiesa di San Francesco di Paola

La chiesa si trova proprio nella omonima piazza, all'angolo con via Sant'oliva e le prime notizie sulla sua costruzione risalgono al 1310 mentre nel 1518 venne affidata ai frati dell'ordine di San Francesco di Paola che la rasero al suolo costruendo al suo posto, con le donazione del senato della città e della popolazione, arricchendola durante gli anni fino al 1829 e portandola così a quella che si può ammirare ancora oggi, la facciata centrale è a tre ordini con nel primo al centro il grande portale ed ai lati prima vi erano due altri ingressi che oggi sono stati tolti, nel secondo vi sono due nicchie laterali con all'interno delle statue di Santi scolpite dal Gagini mentre al centro vi è una finestra con ampia vetrata mentre l'ultimo ordine è costruito nella parte centrale ed ha tre nicchie con tre mezzi busti sempre ad opera del Gagini di cui quella centrale rappresenta la Beata Vergine con Gesù bambino in braccio mentre nelle altre vi sono da un lato San Francesco di Paola e dall'altro lato Santa Oliva, sul lato destro vi è un alto campanile a forma quadrata con la sommità a punta, l'interno a forma di croce greca è molto vistoso per i marmi e le decorazioni costituiti da stucchi dorati e da affreschi che rappresentano dei miracoli fatti dal santo e poste nelle pareti mentre la volta, costituita da vari archi, è completata da bellissimi affreschi ad opera di Vito di Anna e dello Zoppo di Gangi, in fondo alla chiesa vi è l'altare centrale tutto in marmo decorato con delle rare ed antiche pietre preziose tutto ad opera di Michele Messina, mentre dietro ad esso in alto vi sono le numerose canne del grande organo, ai lati dell'unica navata vi sono delle cappelle, cinque per lato e divisa l'una dall'altra da bellissimi pilastri rivestiti in marmo e la maggior parte curati da Fra Mariano Castelli da Vicari, la prima cappella sulla destra è dedicata al Crocifisso con una bellissima scultura lignea dello stesso e nella quale oggi viene conservato la Santissima Eucarestia, sulla sinistra invece vi è la cappella con l'urna contenente la reliquia del bastone appartenuto al santo,  non meno belle sono le altre fra cui quella dedicata a Santa Caterina Vergine a Martire, quella dedicata al Sacro Cuore di Gesù queste con sculture ad opera del Gagini, non meno belle ed importanti le altre che sono una dedicata a San Giuseppe, segue poi la cappella dedicata proprio a San Francesco di Paola nella quale vi è una venerata statua lignea rappresentante il santo, la quinta ed ultima cappella del lato destro è quella in cui si conserva il simulacro in argento del Santo a cui è dedicata la chiesa e che viene portato in processione, le altre cappelle sul lato sinistro sono dedicate una al Beati Nicola dei Longobardi che era un religioso dell'ordine dei Minimi, procedendo vi è la cappella dedicata a Sant'Oliva che è anche titolare della chiesa, andando sempre verso l'altare maggiore si incontra la cappella dell'Immacolata con all'interno di una nicchia sopra l'altare una pregiata statua della stessa, arriviamo all'ultima cappella dedicata alla Madonna del Rosario rappresentata da un quadro dove è dipinta la SS Vergine assieme a Santa Rosalia e San Domenico inoltre nella stessa cappella vi è un sarcofago ad opera dello scultore Villareale contenente le spoglie della principessa Stefania Branciforti.
  Da visitare anche la sagrestia dove la volta ha dei bellissimi affreschi che rappresentano il trionfo della religione e sono stati dipinti da Vito D'Anna ed inoltre al suo interno vi è la statua argentea di Sant'Oliva.
La grandezza della chiesa è di circa 40 metri in lunghezza per 11 di larghezza.
Il convento adiacente oggi è usato dai militari che ne hanno fatto una caserma con gli alloggi degli ufficiali e dei loro circoli di dopolavoro.
Torna ai contenuti | Torna al menu