Agrigento La Storia - mondoidee.com

mondoidee.com
Copyright © 2006 - 2017
Vai ai contenuti

Menu principale:

La città di Agrigento che oggi conta circa 55.500 abitanti è situata ad un'altezza di 230 metri sul livello del mare, la sua fondazione risale al 581 a.C. col nome di Akragas ad opera dei coloni Rodii e Cretesi provenienti dalla vicina Gela e già allora era molto più grande, raggiungendo i trecentomila abitanti e venne considerata la seconda città più importante della Magna Grecia che vi era in Sicilia, infatti i greci gli costruirono la Calle dei Templi.
Naturalmente nel corso dei secoli molti furono gli avvenimenti successi nella località che data la sua posizione strategica diveniva sempre più grande ed ambita, finchè diventata una grande potenza militare, Akragas fu anche presa di mira dai Cartaginesi che vennero sconfitti diverse volte nella guerra  per il controllo del Canale di Sicilia, finchè nel 406 a.C. I Cartaginesi non riuscirono a prendere la città distruggendola  quasi tutta compreso il tempio di Giove.
Poi fu sotto il dominio di Siracusa che la ricostruì e quindi fu nuovamente ripopolata, poi nel 210 a.C. Con la seconda guerra punica viene conquistata dai romani e passa sotto il dominio dell'Impero romano dove gli cambiano nome da Akragas in Agrigentum, poi conobbe anche l'invasione da parte degli arabi i quali contribuirono anche a ricostruirla, non dove si trovava originariamente ma in cima alla collina dove ora si trova il centro storico che è proprio caratterizzato dalle tipiche stradine arabe, con i vari vicoletti che vanno tutti a congiungersi in Via Atenea, considerata ancora oggi la più importante arteria della città, lungo questa strada vi sono numerosi palazzi e chiese contenenti numerose opere d'arte.
Il luogo vive ancora oggi in buona parte di agricoltura e nel quartiere rabato, il più antico della città, vi sono ancora delle osterie che servono assieme a del vine anche delle sarde salate ed olive schiacciate.
La città oggi si è sviluppata anche nella parte bassa della collina dove è nata la parte industriale con il suo villaggio Mosè.
Agrigento non ha frazioni ma solo quartieri al suo interno e borgate tutto intorno.
Vista la sua posizione collinare e vicina al mare, la sua cucina è molto varia poiché si hanno le prelibatezze contadine e la freschezza del pesce.

Agrigento (IPA </wiki/Alfabeto_fonetico_internazionale>: [?ag?i???n?to] </wiki/Aiuto:IPA>, Girgenti in sicilianoHYPERLINK  \l "cite_note-3"[3] </wiki/Lingua_siciliana>) è un comune italiano </wiki/Comune_italiano> di 58 063 abitanti[1] <\l >, capoluogo </wiki/Capoluogo> della provincia di Agrigento </wiki/Provincia_di_Agrigento> in Sicilia </wiki/Sicilia>.
Fondata intorno al 580 a.C. </wiki/580_a.C.>, Agrigento vanta un territorio in cui si insediarono i vari popoli che lasciarono traccia nell'isola. Già sede di popoli indigeni che mantenevano rapporti commerciali con egei e micenei, il territorio agrigentino vide sorgere la polis </wiki/Polis> di Akragas </wiki/Akragas> (?????a?), fondata da geloi </wiki/Gela> di origine rodio </wiki/Rodi>-cretese </wiki/Creta>.
Raggiunse il massimo splendore nel V secolo a.C. </wiki/V_secolo_a.C.>, prima del declino avviato dal dominio cartaginese </wiki/Cartagine>. Nel corso delle guerre puniche </wiki/Guerre_puniche> venne conquistata dai Romani </wiki/Civilt%C3%A0_romana>, che latinizzarono </wiki/Lingua_latina> il nome in Agrigentum.
È nota come Città dei templi per la sua distesa di templi dorici </wiki/Siti_archeologici_ad_Agrigento> dell'antica città greca posti nella cosiddetta valle dei Templi </wiki/Valle_dei_Templi>, inserita, nel 1997 </wiki/1997>, tra i patrimoni dell'umanità </wiki/Patrimonio_dell%27umanit%C3%A0> dall'UNESCO </wiki/Organizzazione_delle_Nazioni_Unite_per_l%27Educazione,_la_Scienza_e_la_Cultura>.







Altitudine
230 m s.l.m.

Superficie
244,57 km²

Abitanti
58 063[1] (31-12-2012)

Densità
237,41 ab./km²

Frazioni
Favara, Fiumenaro, Giardina Gallotti, Montaperto, San Leone Mosè, San Michele, Villaseta

Comuni confinanti
Aragona, Cattolica Eraclea, Favara, Joppolo Giancaxio, Montallegro, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Raffadali, Realmonte, Sant'Angelo Muxaro, Siculiana

san Gerlando

Giorno festivo
25 febbraio

Localizzazione


(GRC)
« […] ?a???sta ß??te?? p????? […] » (IT)
« […] città la più bella fra quante albergo son d'uomini […] »
(Pindaro, XII Pitica)

Agrigento (IPA: [?ag?i'??n?to], Girgenti in

Comuni della Provincia:
Accettura
Aliano
Bernalda
Calciano
Cirigliano
Colobraro
Craco
Ferrandina
Garaguso
Gorgoglione
Grassano
Grottole
Irsina
Miglionico
Montalbano Jonico
Montescaglioso
Nova Siri
Oliveto Lucano
Pisticci
Policoro
Pomarico
Rotondella
Salandra
San Giorgio Lucano
San Mauro Forte
Scanzano Jonico
Stigliano
Tricarico
Tursi
Valsinni
Torna ai contenuti | Torna al menu